ROLAND EMMERICH – THE DAY AFTER TOMORROW. L’ALBA DEL GIORNO DOPO

ROLAND EMMERICH – THE DAY AFTER TOMORROW. L'ALBA DEL GIORNO DOPO
ROLAND EMMERICH – THE DAY AFTER TOMORROW. L’ALBA DEL GIORNO DOPO

ROLAND EMMERICH – THE DAY AFTER TOMORROW. L’ALBA DEL GIORNO DOPO

MENU

CONFIGURAZIONE – CAPITOLI – EXTRA (Commento, Ricerca di contenuti, Selezione personale delle scene, Scene tagliate, Il surriscaldamento globale, Trailer cinematografici

2004. Antartide. Il paleoclimatologo Jack Hall e i suoi colleghi Frank Harris e Jason Evans, intenti a studiare i ghiacciai, assistono, durante una trivellazione, al distaccamento di una banchisa delle dimensioni pari alla superficie del Rhode Island, salvandosi per un soffio…
New Delhi, India. Alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, l’inquinamento è indicato da Hall come la principale causa dello sciogliementi dei ghiacciai, scontrandosi con il vicepresidente degli Stati Uniti che perora la causa dell’economia… All’esterno, incredibilmente, inizia a nevicare, segno evidente dei cambiamenti climatici che porteranno a una nuova glaciazione…
Dopo la conferenza Hall viene avvicinato dal professor Terry Rapson, direttore di un centro di ricerca sui cambiamenti climatici in Scozia…
A Tokyo iniziano a cadere blocchi di ghiaccio dal cielo, mentre uragani si scatenano ovunque nel mondo…
Jack, quasi sempre lontano da casa, è sposato con una dottoressa, Lucy, e ha un figlio, Sam, introverso che soffre per la sua assenza denotando risultati incostanti a scuola pur avendo capacità di genio… Assieme a due compagni, l’amata Laura Chapman e Brian Parks, Sam parte in volo per raggiungere New York da Washington, superando indenne una forte turbolenza… Nel mentre gli animali iniziano ad avere comportamenti insoliti e il centro di Terry riscontra tre anomalie in differenti boe di rilevamento con un calo della temperatura delle acque oceaniche di tredici gradi, come previsto da Jack… Il professore contatta Jack, rendendolo edotto di quanto scoperto…
Lavorando sui dati Jack ha la conferma di una prossima glaciazione che si compirà entro sei settimane. Una delle prime città devastate dal gelo è Los Angeles…
Hall tenta di convincere il vice presidente a diramare lo stato d’allarme e a far evacuare le città del nord, ritenuto tuttavia da quello non credibile…
A New York gli studenti si rifugiano nella Biblioteca Pubblica, assieme a J. D., giovane di un’altro college conosciuto durante il concorso per sfuggire alle piogge torrenziali. Nel salvare una donna, Laura si ferise a una gamba… L’acqua è sempre più alta a Manhattan, con la città presto investita da un maremoto…
Jack scopre, tramite nuove rivelazioni, che la glaciazione sarà completata entro dieci giorni al massimo…
In pericolo di vita, Sam riesce a contattare il padre che gli consiglia di rimanere in un rifugio e di bruciare tutto il possibile per mantenere la temperatura più alta possibile. Lo raggiungerà a New York, previo ultimo tentativo di convincere il vice presidente a far evacuare la popolazione in Messico… Quello rifiuta, ma il Presidente gli dà ascolto: gli stati centrali e meridionali inizieranno il trasferimento, mentre per quelli del nord è ormai troppo tardi. In cambio viene azzerato il debito del Messico…
Invano Sam tenta di convincere i presenti a non lasciare la biblioteca, come da comunicazione del padre. Quasi tutti escono, morendo in breve… Nel mentre Jack e i due colleghi sono intenti a scalare un palazzo a circa quaranta miglia da Manhattan. Frank, per non far precipitare anche gli altri, taglia la corda perdendo la vita…
Sam e J. D.recuperano da una nave russa incagliatasi contro la biblioteca i medicinali necessari a tamponare la setticemia cui la gamba di Laura è ormai giunta a seguito della ferita riportata… L’impresa riesce, previa elusione di un attacco di lupi liberatisi dallo zoo. Il rogo di libri per ottenere fuoco e calore viene incrementato…
L’alba del mattino seguente, passato l’occhio del ciclone, Jack e l’altro avanzano verso New York, riuscendo a raggiungere la biblioteca e a salvare Sam e gli altri superstiti…
A seguito della morte del presidente, il vice, ora nuovo Capo di Stato, parla dal rifugio messicano alla nazione: la natura e le popolazioni saranno rispettate, squadre di recupero inviate a salvare i superstiti come quelli di New York…

Precedente ROLAND EMMERICH – INDEPENDENCE DAY Successivo GIUNI RUSSO - I SUCCESSI