Crea sito

LUIS SEPULVEDA – LE ROSE DI ATACAMA [HISTORIAS MARGINALES]

LUIS SEPULVEDA – LE ROSE DI ATACAMA [HISTORIAS MARGINALES]
TEA – Collana TEADUE n. 991 – Giugno 2002
TRADUZIONE DI Ilide Carmignani

STORIE MARGINALI p. 7
Sepulveda dedica una serie di brevi storie a persone straordinarie che ha incontrato nel corso della propria avventurosa esistenza, così come a gruppi e associazioni impegnati nella difesa dei diritti civili e dei paesaggi violati…

NOTTE NELLA SELVA AGUARUNA p. 11
Lode agli indios, al Rio delle Amazzoni e alla foresta minacciata dall’avidità umana…

UN TAL LUCAS p. 15
Lucas, esule in Patagonia dove divenne “custode dei boschi” mapuche…

SALUTE, PROFESSOR GALVEZ! P. 19

Il professor Carlo Galvez, morto esule in Germania dopo aver ritrovato e liberato il figlio, arrestato durante la dittatura di Pinochet, mandandolo nella Germania dell’Est nel 1979 dove morirà due anni dopo… Sepulveda lo conosce al funerale del ragazzo, nel 1981, ad Amburgo, da dove l’uomo non potrà più rientrare in Cile con l’accusa di contatti con i comunisti… Nella fredda metropoli tedesca morirà anche lui, nel 1985, di polmonite…

I GEMELLI DUARTE p. 23

Un giorno, all’aeroporto di Madrid, Sepulveda s’imbatte nel sopravvissuto gemello Duarte, trapezista che allietava con i propri spettacoli anche i bambini cileni. Il fratello fu arrestato e di lui non ebbe più notizie…

MISTER SIMPAH p. 27

Nel 1982, a bordo della Moby Dick di Greenpeace, viene caricato l’umile bengalese Simpah, diretto a Timor…
Anni dopo Sepulveda lo ritroverà a Timor, intento a dirigere un’“azienda” di demolizione di navi…

SULLE ORME DI FITZCARRALDO p. 31

Manù, scoperta da Fitzcarraldo, è una foresta patrimonio dell’Unesco nella quale sono concentrate migliaia di specie arboree e faunistiche, un paradiso incontaminato da difendere…

SHALOM, POETA p. 39

Avrom Sutzkevet, poeta sopravvissuto al lager, testimone al processo di Norimberga ed esule in Israele…

IL PIRATA DELL’ELBA p. 45

Alcuni giovani di Amburgo sostituiscono la targa di una via, intitolata al borgomastro Simon von Utrecht, con quella dell’uomo da lui fatto giustiziare: il “pirata dell’Elba” Klaus Sortebecker, nemico della Lega anseatica…

CHUCHÙ E IL RICORDO DI BALBOA p. 49

José de Jesus Martinez detto Chuchù, membro della guardia nazionale panamense, racconta a Sepulveda la storia di Vasco Nunez de Balboa, avventuriero scopritore della Baia di San Miguel e del lato del Pacifico di Panama…

UN UOMO CHIAMATO VIDAL p. 61

Il sindacalista contadino Vidal, conosciuto in Ecuador nel 1977 e per due anni compagno di battaglie…

IL PAESE DELLE RENNE p. 65

I Lapponi, la cui cultura negata è difesa da persone come Sonia Hidalgo e Masi Valkeapaa…

BALENE DEL MEDITERRANEO p. 75

In Sardegna avvista un giorno delle balene… Il Mediterraneo, mare martoriato da pescatori d’ogni sorta e ricchi che affettano pesci con le eliche delle proprie inutili imbarcazioni…

TANO p. 79

Giuseppe parte per gli Stati Uniti, ritrovandosi in Sudamerica, a Santiago, dove Sepulveda lo conosce frequentandone a Santiago il negozio di generi coloniali aperto in un quartiere proletario…

CAVATORI p. 85

Omaggio ai cavatori e ai marmisti di Pietrasanta…

IL DOGANIERE DI LAUFENBURG p. 89

Laufenburg, alle porte della Selva Nera, vede ancora in servizio un anacronistico doganiere svizzero che controlla meticolosamente chiunque voglia passare nel suolo patrio…

LE ROSE DI ATACAMA p. 95

Fredy Taberna, incontrato nel deserto di Atacama, nel quale gli mostrò le mitiche rose che vivono solo poche ore, ucciso dopo il golpe militare il 16 settembre del 1973…

FERNANDO p. 101

Il cane Fernando, idolo del paesino di Resistencia, nel Chaco, dove vi arrivò assieme a un musicista girovago, morto pochi giorni dopo il suo arrivo in loco…

SOGNARE SI SCRIVE CON LA S DI SALGARI p. 105

Il Madagascar, i cui abitanti sembrano usciti dai libri di Salgari…

L’AMORE E LA MORTE p. 109

Il gatto di famiglia Zorba, compagno di vita per anni ad Amburgo…

LE ROSE BIANCHE DI STALINGRADO p. 113

La vecchia e triste Inna Pasportnikova, un tempo meccanica della flottiglia aerea di sole donne, le Rose Bianche di Stalingrado durante la seconda guerra mondiale, incontrata per caso nel mesto mercato di articoli sovietici di Mosca…

L’ISOLA PERDUTA p. 117

L’isoletta di Lussinpiccolo, rovinata dal nazionalismo serbo-croato…

SESSANTOTTO p. 121

Nel 1967 Sepulveda conosce il musicista e attivista ceco Miki Volek, morto solo e povero nel 1996…

PAPÀ HEMINGWAY RICEVE LA VISITA DI UN ANGELO p. 125

Imbattendosi nell’umile Joselito Morales e il suo cesto di verdi avocado in giro per le strade de L’Havana, Sepulveda ripensa al “maestro”, l’impegnato Hemingway…

JUANPA p. 129

Juanpa, Juan Pablo Cardenas, irriducibile attivista redattore della rivista di Analisis, esempio di vita e maestro di giornalismo…

ROSELLA, LA PIÙ BELLA p. 133
La Trattoria del Mercato di Asti, diretta da Rosella, chiusa per lasciar posto a un nuovo moderno palazzo…

ASTURIE p. 137

Lode alla Asturie, pugnace terra proletaria e solidale nella quale ha deciso di trasferirsi nel 1997…

IL SIGNOR NESSUNO p. 141

Fritz Niemand, Federico Nessuno, uno dei tanti bambini usato come cavia dai nazisti, conosciuto nel 1986…

COLOANE p. 145

Francisco Coloane, don Pancho, scrittore della Terra del Fuoco che dà voce agli uomini “più marginali ed emarginati della terra”. (p. 147)

GLI AMANTI p. 149

Rubens e Margarita, due giovani amanti conosciuti nel 1978 a El Calvario, paese raso al suolo per via del legname…

GASFITER p. 153

L’idraulico dei quartieri poveri di Santiago, mastro Correa, che, in punto di morte, insegna i trucchi del mestiere alle casalinghe sue clienti…

BUON NATALE! p. 157

1981. Ad Amburgo incontra il vecchio amico Koos Koster e la di lui fidanzata Christa. Anni dopo Koos morirà a San Salvador e Christa ne seguirà l’esempio impegnandosi come medico. Lì la ritrova Sepulveda nel 1986…

COMPA p. 161

A Caleta Chica Sepulveda fa da padrino al figlio di un pescatore. Nel 1989, tornato a trovarlo, lo scoprirà morto…

“Dalla gente del sud del mondo ho imparato che la tenerezza bisogna proteggerla con la durezza e che il dolore non può paralizzarci”. (p. 163)

LA VOCE DEL SILENZIO p. 165
A Santiago Spulveda apprende in una libreria di esser stato cercato da uno strano ragazzo muto. Riuscito a rintracciarlo, lo perde ancora di vista. Scoprirà trattarsi di “Oscar”, resistente ecuadoregno che non ha mai parlato nonostante le torture subite che ne hanno menomano il fisico e la mente…
LA BRUNA E LA BIONDA p. 169
Ricordo della poetessa Carmen Yanez e della giornalista Marcia Scantlebury che, nonostante le torture subite, hanno sempre resistito ai militari, come tante altre coraggiose anonime donne…