KEN IL GUERRIERO 9 (BURONSON/TETSUO HARA) – D/BOOKS


 

 72 – UN ETERNO DUELLO ALL’ULTIMO SANGUE!!
Tolta la freccia
Ken avanza verso Raul che, accettata la sfida, si sfila il tridente dal
piede e affronta il rivale. Lo scambio di colpi tra i due è cruento
ma nessuno riesce a prevalere sull’altro. Toki decide allora di
intervenire separando i due contendenti (rimasti incastrati l’uno
all’altro dopo essersi colpiti al petto con la mano), dato che
avrebbero finito per uccidersi a vicenda.
Montato a fatica su Re
Nero, abbandonato da tutti i suoi soldati, Raoh lascia i
fratelli-nemici con la promessa di vincere il prossimo scontro con
Ken…

                                     73 – LO SPIETATO SIGNORE DEI CANI!!
Rei, cui restano solo tre giorni di
vita, comincia a subire le conseguenze fisiche del colpo infertogli
da Raoh. Ma chi soffre maggiormente per le condizioni di Rei è
Mamiya che, nottetempo, decide di recarsi a Medicine City in cerca di
medicine da poter barattare con del cibo. La città però, dopo il
combattimento tra Ken e Raoh, è caduta nel caos e la ragazza lo
constata di persona fin da subito: un bambino sta per essere sbranato
da un cane, un uomo lo salva uccidendo l’animale ma viene catturato
da Gulff, il “signore dei cani”, un mostruoso energumeno dal naso
aguzzo e il ventre gonfio. Gulff spezza il collo all’uomo: la città è
in suo possesso e chi osa toccare i cani verrà giustiziato…
Partito
Rei in cerca di Mamiya, anche Ken si dirige verso la città sulle
tracce dell’amico, informato da Toki che anche la ragazza ha visto la
stella della morte…

                                         74 – LA STELLA DELLA MORTE SPLENDE SU MAMIYA!!
1pg a colori

Mentre Airi piange per la triste sorte del fratello, cui
restano due soli giorni di vita, rincuorata da Lynn, Rei è raggiunto
da Ken sulla via di Medicine City…
Nella città dei cani Mamiya è nei
guai: aggredita da un cane lo uccide, tenta di fuggire, ma il signore
dei cani la ferma colpendola alla schiena con un collare chiodato.
Come punizione la ragazza viene legata ad un palo e contro di lei un
abitante del villaggio è costretto a lanciare dei cerchi chiodati.
Dopo il sadico gioco per Mamiya si prepara il patibolo: un tappeto di
acutissimi spuntoni che la trafiggeranno. Per lei sembra finita ma
ecco comparire Ken che con un calcio spinge sugli spuntoni
l’aguzzino. Con lui c’è anche Rei. Ken è pronto alla lotta con
Gulff…
                                             75 – UN MARCHIO INFAME!


Messi in fuga con il solo sguardo i
cani di Gulff, Ken blocca agevolmente il suo primitivo attacco con
doppio cerchio chiodato, e lo fa sfilandoglieli di mano per poi
sfregiarlo con essi prima di colpirlo con una raffica di calci.
Tornati da Mamiya, Rei le chiede di smetterla di combattere ma poi
scopre uno stemma sulla spalla della ragazza: una UD, il simbolo di
Yuda! È questo il motivo che la spinge a continuare a combattere
rinunciando ad essere una donna. Yuda, esponente della scuola di
Nanto, egocentrico ossessionato dalla bellezza e convinto di essere
il più forte del mondo…
                                 76 – BRILLANO LE SEI STELLE DI NANTO!

Nel
suo palazzo Yuda riceve la notizia che Raoh non è ancora rientrato
al suo castello. Poi, passando tra le sue numerosi amanti, scopre
che una di loro ha una cicatrice in fronte: fatto inammissibile per
l’ “uomo perfetto” che la scaccia così dalla Reggia lasciandola nelle
mani dei suoi bestiali soldati…
Ken, Rei, Burt, Airi e Toki si fanno
intanto raccontare dal decano del villaggio la triste storia di
Mamiya. Compiuti i venti anni, fu prelevata con la forza dal suo
villaggio da Yuda che la reputava molto bella e quindi degna di
essere sua amante. Prima di andarsene però le uccise i genitori!
Nonostante ciò, pochi giorni dopo il rapimento, la ragazza riuscì a
fuggire dal palazzo di Yuda e a far ritorno al villaggio scegliendo
però di rinunciare alla propria femminilità e di divenire una donna
guerriero. Ascoltato tutto ciò, Rei decide di vendicare l’amata
uccidendo Yuda…
                            77 – L’ABISSO DELLA DISPERAZIONE

22 pgg a colori
Ken accompagna Rei nella
città di Yuda. Raggiunto un gruppo di guardie, Ken solleva per la
testa il capo di essi (che stava obbligando un inerme cittadino a
pulirgli gli stivali con la lingua) facendosi indicare il luogo di
residenza di Yuda per poi scaraventarlo contro un muro. Entrati nel
palazzo, Ken fa fuori i due scagnozzi di guardia alla stanza di Yuda
ma poi si fa loro incontro Daghar, il vice di Yuda, che mostra loro di
essere stati ingannati: il suo capo non si trova infatti nel palazzo!
Rei, cui resta un solo giorno di vita, è assalito dallo sconforto e
preda di atroci dolori. Ken intanto affronta Daghar e lo batte
facilmente (proverà gli stessi dolori che prova Rei) costringendolo
a rivelargli il nascondiglio di Yuda: Blue Town…
                     78 – LE ROSSE ZANNE DELLA STELLA DELLA SEDUZIONE



Ken riporta l’esausto Rei al villaggio a bordo di
un sidecar. Daghar, nel frattempo, impazzito per il dolore, massacra
commilitoni e si dispera fino a che compare alle sue spalle Yuda che,
sapendo che il suo vice lo avrebbe tradito, gli aveva mentito sul
luogo di dimora. Poi lo fa fuori tagliandolo in due con il colpo
della gru rossa. Pregustando una facile vittoria su Kenshiro, Yuda se
la ride venendo poi informato dal deforme Komaku che anche Mamiya ha
visto la stella della morte…
Al villaggio intanto Rei è ormai
rassegnato a morire ma Toki gli prospetta due possibilità: tentare
di prolungare, seppur di poco, la sua vita premendogli uno tsubo che gli
farà però patire sofferenze e dolori atroci; oppure prendere la pillola
di veleno che gli ha procurato Mamiya a Medicine City e che gli
consentirebbe di morire senza dolore alcuno. Mamiya intanto è
sorpresa da Yuda e dai suoi uomini…

                                         79 – L’ULTIMA SCINTILLA!

Yuda spiega a Mamiya che la stella che vede in cielo è la
stella della morte, ma Rei non lo sa e quindi lui vuole divertirsi
alle sue spalle dicendoglielo prima di farlo fuori.Rei intanto ha
deciso di farsi premere lo tsubo da Toki: sopravvive al dolore ma i
suoi capelli diventano bianchi. La gioia per il recupero delle forze
dura poco: giunge infatti la notizia del rapimento di Mamiya. I due
esponenti della sacra scuola di Nanto si trovano così faccia a
faccia. Rei fa fuori agevolmente due scagnozzi prima che Yuda lo
derida rivelandogli che Mamiya ha visto la stella della morte. Con le
lacrime agli occhi Rei decide di affrontare comunque Yuda. Il primo
scontro aereo lo vince lui, sfregiando Yuda allo zigomo destro…

80 – LA CADUTA DELLE SEI STELLE DI NANTO
IL
DESTINO DELLE SCUOLE DI NANTOYuda è furioso per lo sfregio subito al
volto e proclama vendetta anche per un’umiliazione subita in
gioventù. Con un flashback scopriamo così che Yuda, alla scuola di
Nanto, si era sentito inferiore a Rei, incantato dalla perfezione
della sua tecnica. La battaglia tra i due riprende ma mentre Yuda va
a vuoto Rei sfregia ancora in fronte l’avversario. Sempre più
rabbioso, Yuda attacca ma i suoi colpi continuano ad esser vani mentre quelli di
Rei non mancano il bersaglio: gomitata in faccia. È l’amore per
Mamiya a renderlo così forte…
Precedente KEN IL GUERRIERO 11 (Z-COMPACT - GRANATA PRESS) - BURONSON/TETSUO HARA Successivo KEN IL GUERRIERO 12 (Z-COMPACT - GRANATA PRESS) BURONSON/TETSUO HARA