MICHAEL BAY – BAD BOYS II


MICHAEL BAY – BAD BOYS II

MENU
INIZIO FILM – SELEZIONE AUDIO – SOTTOTITOLI – SELEZIONE SCENA – TRAILER VARI

Amsterdam. In un laboratorio chimico vengono preparate le dosi di ecstasy, spedite a Miami all’interno di bare… Il carico è da centocinquanta milioni di dollari, diretto all’organizzazione del boss di origini cubane Hector Tapia. La polizia tenta di fermare lo smercio. Marcus e Mike si ritrovano come infiltrati in un raduno del Ku Klux Klan, recuperando una parte infinitesimale della partita di droga…
Furioso per la soffiata, Hector chiede un regolamento di conti e di iniziare ugualmente lo smercio nel locale gestito dal russo Alexei…
Marcus, ferito di striscio a una natica da Mike durante l’azione, viene medicato…
Marcus si arrabbia ancora di più con Mike per la relazione che il collega ha con la bella sorella Syd…

Infiltrandosi, Syd riesce a concludere affari con Alexei in qualità di cambiatrice di denaro sporco… Prima di consegnare il denaro ad Hector, viene attaccata da una banda di ladri, gli Zoo Pounders, riuscendo a salvarsi di un soffio grazie all’intervento in ausilio di Mike e degli altri poliziotti… Raggiunta dai due, la ragazza chiede loro di lasciarla stare per non compromettere la sua indagine…
Tornati in centrale, Marcus e Mike sono duramente redarguiti dal capitano Howard per i danni combinati in città senza recuperare droga o denaro…
Introdottisi nel covo degli Zoo, al termine di una furiosa sparatoria, ottengono dall’unico rimasto in vita, il leader, le informazioni necessarie a trovare indizi sul trafficante. Grazie a una videocassetta della gang, arrivano infatti ad Hector Tapia… Intercettando il telefono del boss, scoprono che quello ha fatto contattare una ditta di disinfestazione. Fingendosi disinfestatori, i due s’introducono così in casa del cubano per piazzarvi microspie… Mentre si adoperano per riuscirci, Alexei, giunto in villa per chiedere ad Hector di lasciargli più soldi, è costretto a cedere tutti i suoi locali previa visione del cadavere del fido Josef… Mike viene sorpreso in cucina alle prese con le tracce dell’omicidio di Josef, e i due agenti sono così costretti a darsi alla fuga con alcuni frammenti di carta e il dito dell’assassinato come prove…
Hector ordina ai suoi di rintracciare Mike e Marcus…
I due agenti sono informati del nome dell’ucciso: Josef, risalendo anche a un altro arrestato, uno di quelli del KKK presi a inizio operazione…
Hector contatta Syd affinché diventi la sua banchiera dopo la collaborazione con i russi ormai fuori dal giro. La ragazza sta al gioco…
Marcus e Mike obbligano il giovane carcerato a portarli alla nave Dixie 7, a bordo della quale si trova un nuovo carico di droga… Nell’attesa, Marcus e Mike litigano per via della relazione del secondo con Syd… Terminato lo scarico, i due iniziano a inseguire il furgone di un carro funebre che ritengono trasportare la droga presente all’interno di cadaveri, ma, ancora una volta, l’inseguimento non porta alla cattura di nessuno. I cadaveri risultano infatti vuoti e diretti all’impresa funebre di Tapia. Il capitano s’infuria, negando il permesso di procedere contro il boss. Marcus rivela infine a Mike di aver chiesto il trasferimento…
La sera Mike raggiunge il collega con un permesso di perquisizione all’impresa funebre. La perquisizione dei cadaveri ha successo e banconote e droga vengono rinvenuti. Grazie a due colleghi che creano un diversivo facendo schiantare l’ambulanza contro l’obitorio, i due riescono a lasciare indenni l’edificio, raggiungendo il capitano che acconsente a firmargli un mandato d’arresto…
Syd raggiunge la villa di Hector per suggellare la propria collaborazione… L’irruzione sta per avere inizio e Syd viene scoperta come spia da Hector. Nella villa s’introduce anche Alexei, ubriaco, per vendicarsi, ucciso dai poliziotti… Di soldi e droga non c’è traccia, già trasportati via con carri funebri… Hector fugge con Syd in ostaggio, volando via in aereo. Con una telefonata intima a Marcus di riavere i cento milioni di dollari sequestrati entro quarantotto ore… Impossibilitati a procedere per via ufficiale, trovata la collaborazione di alcuni agenti dei corpi speciali, i due riescono a introdursi in territorio cubano e a liberare Syd dopo l’irruzione nella casa del trafficante e il regolamento di conti finale all’interno della base di Guantanamo…
Tornati in Florida, riprendono la vita di sempre, tra scherzi e battibecchi…

I commenti sono chiusi.