KEN IL GUERRIERO 10 (BURONSON/TETSUO HARA) – D/BOOKS


 

 81 – L’UCCELLO D’ACQUA NON SPICCA IL VOLO!
14pgg a colori
Yuda,
inferiore a Rei, fa saltare la diga del villaggio inondandolo d’acqua
al solo scopo di impedire a Rei di sfruttare il gioco di gambe alla
base della sua eccellente tecnica. Komaku, colui che ha fatto
materialmente saltare la diga, si appresta a gettare del veleno
nell’acqua ma Ken lo ferma per tempo, lo costringe ad ingerire il
veleno e quando il nano prova a vomitare mettendosi una mano in gola,
l’uomo dalle sette stelle gli sferra un calcio sul braccio (la mano
gli esce dalla nuca a seguito del colpo). Eliminato Komaku, Ken
stacca un pezzo gigantesco di roccia e con essa arresta la
fuoriuscita d’acqua.Intanto, con Rei immobilizzato dall’acqua, Yuda
passa al contrattacco: ferisce Rei colpendolo ripetutamente e si
appresta a sferrargli il colpo di grazia, il colpo della gru rossa di
Nanto. Ma Rei non demorde e riesce a librarsi in cielo spingendosi
con le mani fuori dall’acqua ed eseguendo il meraviglioso colpo
dell’uccello d’acqua di Nanto. Yuda resta pietrificato di fronte
all’eleganza del colpo dell’avversario che gli penetra le spalle con
le braccia…
                                                              82 – L’ETERNO ADDIO


Yuda, distratto
dall’eleganza del gesto di Rei si è dunque lasciato colpire. Decide
allora di prendere le braccia di Rei e con esse si suicida
penetrandosi il petto. Muore così tra le braccia dell’uomo che in
vita aveva sempre ammirato ed invidiato…
Rei va da Mamiya ma prima
ancora di poterle parlare si cominciano a manifestare gli effetti
della imminente morte con sbocchi di sangue dalla testa. Le dice così
addio e le chiede di non guardarlo morire orrendamente (gli scoppia
la spalla destra). Giunto dove erano ospitati, si congeda anche da Toki, Ken, Airi, Lynn e Burt prima di entra in
casa. Pochi secondi dopo lo coglie la morte, annunciata all’esterno
da un rivolo di sangue che scorre sotto la porta. Di notte Ken dà
fuoco alla casa e Mamiya si accorge di non vedere più la stella
della morte in cielo…


                                                   83 – LA FOLLIA DI NANTO


Raoh, accompagnato da due
seguaci, compare in vista di una immensa piramide, il mausoleo della Croce, che Souther, il più
forte esponente della sacra scuola di Nanto, proclamatosi imperatore,
sta facendo erigere nella sua città servendosi di bambini come
manovalanza. Raoh prende atto della situazione e si ripromette di
regolare più avanti i conti con Souther…
n una casa isolata fuori
città intanto, un energumeno insegue un bambino e la madre: lo
consegnerà a Sauther e così potrà essere arruolato nel suo
esercito. Rapito il bambino, la donna va a spostare una cassa che
nasconde altri cinque bambini ma dietro di lei compare un altro
rapitore. Stavolta però il rapimento non va a termine perché ad
aspettare l’energumeno fuori casa c’è… Ken! che fa fuori
facilmente il bandito e restituisce i bambini alla madre. Ma non è
finita perché un drappello di uomini di Souther accerchia Ken e lo
mette sotto tiro di archi e frecce. Ken è pronto alla lotta ma i
soldati sono colpiti ed eliminati da frecce scagliate da una banda di
misteriosi uomini guidati da un tale, Shu, un uomo cieco… L’Airone
bianco di Nanto…
                               84 – LA DANZA SELVAGGIA DELL’AIRONE BIANCO 

 1 pagina a colori
Shu
attacca Ken colpendolo più volte con la sua tecnica di Nanto che usa
le gambe per offendere. Ma Ken replica usando la stessa tecnica di
Nanto, quella appresa da Yuda che consiste nel colpire l’avversario
a distanza. Messolo al tappeto con un pugno, Ken viene fermato
dall’arrivo di Lynn e Burt che gli chiedono di lasciarlo stare perché
Shu è buono e li ha salvati. Shu allora confessa a Ken di averlo
messo alla prova lui, della stella della benevolenza, e amico intimo
del defunto Rei…
85 – IL RISVEGLIO DELLA STELLA DELLA COMPASSIONE


Un compagno di Shu porta la notizia di un
attacco degli uomini di Souther a un gruppo di nomadi e così anche
Ken partecipa all’operazione di salvataggio. Durante l’azione Ken ha
un flashback e ricorda la gioventù, di quando Raoh lo fece
combattere contro dieci esponenti di Nanto (non maestri). Ad
assistere agli incontrati oltre a Raoul c’erano anche Souther e Shu
che, percepito qualcosa di soprannaturale in Ken, decise di essere il
suo decimo avversario. Sconfittolo, Souther diede l’ordine di
uccidere Ken ma Shu si oppose e in cambio della vita del ragazzo
offrì la vista accecandosi con le sue stesse mani…

86 – L’IMPOSTORE DI NANTO
1pg a colori

Terminata la missione Shu conduce Ken al suo quartier
generale dove dimorano, protetti, una serie di bambini. Lì Shu
racconta a Ken di Souther, la Fenice, stella polare di Nanto:
la Croce del Sud, la stella del comando ispirata alla dittatura. È
lui il più forte dei sei maestri di Nanto e l’unica cosa che lui
possa fare è ribellarsi come guerrigliero ma il cibo è scarso per
arruolare e mantenere i volontari. Proprio allora giungono alcuni
guerriglieri che portano del cibo ma… Shu si accorge che è
avvelenato! ma per il bambino Ryo non c’è più nulla da fare. L’ira
di Ken verso Souther sale alle stelle…
La scena successiva vede
Souther recarsi in visita alla piramide a bordo del suo mezzo
preceduto da un soldato che brucia con il lanciafiamme chi non resta
inginocchiato. Ma ecco che Ken, impossessatosi del lanciafiamme, dà
fuoco all’aguzzino. L’uomo di Hokuto si trova così di fronte a Souther che lo
riconosce, per nulla preoccupato del suo arrivo…
 
87 – IL SORRISO DELL’IMPERATORE

Due scagnozzi di Souther provano a fermare Ken
ma invano: l’imperatore dovrà scendere in campo in prima persona.
Contemporaneamente Raoh riceve la notizia della sfida tra i due,
conscio del fatto che Ken non è ancora in grado di sconfiggere
Souther per battere il quale c’è bisogno di risolvere un mistero
legato al suo corpo…
Il duello ha inizio e Ken sembra non poter
nulla contro la velocità di Souther ma dopo poco ha già preso le
misure all’avversario e riesce a colpirlo in punti vitali. Passati i
tre secondi previsti per l’esplosione del corpo, nulla accade,
anzi Ken subisce ferite a forma di croce sul petto e Souther se la
ride ripartendo all’attacco...

 
88 – L’EROISMO DI SHIBA
20pgg a colori
 Ken non crede a quanto
accaduto e colpisce nuovamente gli tsubo di Souther ma alla fine è
sconfitto e rinchiuso sanguinante nelle prigioni: sarà sacrificato
vivo nella piramide affinché l’opera diventi ancora più grandiosa.
Di notte però un ragazzino, Shiba, figlio di Shu, messi fuori
combattimento i due carcerieri, libera Ken e lo trasporta fuori
città. Lì sono raggiunti dai soldati di Souther e così Shiba
decide di salvare Ken uscendo allo scoperto e facendosi saltare in
aria con la dinamite assieme ai soldati. Ken si allontana strisciando
fino a perdere i sensi. Un uomo misterioso lo soccorre…

89 – I GUERRIERI NON PIANGONO MAI! 
1pg a colori

A salvarlo è… Raoh che vuole che scopra il segreto di Souther…

Ken
riprende i sensi nel nascondiglio di Shu, scopre che è stato Raoh
a salvarlo e si fa accompagnare da Shu per chiedere perdono per la
sorte di Shiba. Ma Shu è felice e orgoglioso di quanto fatto dal
figlio…
Più
tardi alcuni uomini di Shu portano una cassa di viveri ma, una volta
dentro, dalla cassa escono soldati di Souther! È un tradimento. Shu
affida Ken a Lynn e Burt facendoli fuggire con una canoa…
Nel
frattempo Souther ha fatto catturare cento ostaggi (donne e bambini): in loro soccorso
giunge Shu…
 

I COLPI DI KEN IL GUERRIERO!!
Di Federico Colpi

I commenti sono chiusi.