Bestia (Ryugetsusho) 2 – Ryoichi Ikegami (Maggio 2007)


BELVE – Parte prima p.3
(6pp a colori)
Gen viene aggredito da tre uomini belva e trova
rifugio nel tempio buddista di Reisen. La monaca che lo soccorre, Shijaku, è una
Saishi, fattasi monaca proprio per quello, sorella del ronin saishi xenofobo Hanshiro Inui, la quale gli succhia e sputa via il sangue infetto. A lei gli uomini bestia avevano ucciso i genitori da piccola…
Una riunione di ronin xenofobi si terrà nel tempio e Inui chiede a Gen di proteggere la riunione osteggiata dal vassallo Isaburo Sasaki. Gli uomini bestia sono intanto pronti a un
nuovo attacco…
BELVE – Parte seconda p.57
(2 pp. a colori)
I tre uomini bestia violentano e uccidono la monaca
Tamae, poi attaccano i ronin xenofobi riuniti nel tempio. Gen elimina i tre
uomini bestia grazie a Shijaku che fa esplodere la polvere pirica per poi fare sesso con lui. La donna però si suicida mordendosi la lingua non riuscendo a continuare a vivere da Saishi.
 I tre uomini bestia
sembrano rinascere…

LA SPADA MAGICA – Parte prima p.103
 (4pp a colori)

Il ronin anti Shogunato Okita elimina vari ronin e nel farlo nota che gli compare un ideogramma sulla frante utilizzando la strana spada di cui è in possesso. Malato di tubercolosi, il ragazzo sputa sangue nel tossire…

Nel corso di uno spettacolo di prestigiazione, la giovane Kirara fa da bersaglio al lancio di coltelli del compagno Saburo di Kyo, il quale darà 30 ryu a chi riuscirà a lanciare cinque coltelli a meno di 3 cm dalla donna. Un uomo, Takahira, ci prova ma lancia lontano. Insultato, sta per centrarla in pieno, ma Gen devia il coltello con uno dei suoi. Kirara lo invita a lanciare per vincere i 30 ryu, ma l’uomo si limita a lanciarle la spada vicinissimo alla faccia. Andato via con Gyuzo, Gen viene seguito da Takahira…

LA SPADA MAGICA – Parte seconda p.143

Nel bosco Okita rifiuta di fare l’amore con Kirara, che aveva salvato in passato dal lancio di coltelli di un ronin ubriaco, per via della tubercolosi. La donna insiste ma lui la fa desistere mostrandole l’ideogramma che gli si forma in fronte quando usa la spada che gli provoca istinti omicidi. Saburo li spia…

Gen invece viene pedinato da Takahira perché ritenuto in possesso della spada magica che invece ha Okita. Takahira e soci sono ex-galeotti incaricati dallo Shogun di recuperare la spada, cosa che faranno ricattandolo. Ma dietro di loro ci sono i tre uomini bestia…

Gen declina un nuovo invito di Inui ad unirsi ai nemici dello Shogunato…

Okita va nel bosco su invito di Kirara mentre Gen elimina Takahira e seguaci che lo avevano attaccato…

LA SPADA MAGICA – Parte terza p.185

Sul posto giungono Okita e Kirara proprio mentre Gen deve iniziare la lotta anche con i tre uomini bestia. È in difficoltà, ma interviene Okita che li elimina con la sua spada. I tre mostri però, ancora una volta, non muoiono ed anzi gioiscono per aver ritrovato la Spada della sacra belva…

Colto da attacco di tosse, Okita viene riportato a casa da Gen e da Kirara che gli si concede, pronta a morire dopo che in città si è ripresentato l’ex-marito. Più tardi la donna va ad incontrare nel bosco Gen al quale restituisce il coltello con cui l’aveva salvata, poi gode quando il ronin le lancia la spada appena sotto la vagina. Alla scena hanno assistito il solito Gyuzo, Saburo e uno strano essere che si rimaterializza tra le mani di una misteriosa persona…

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.