ALDO, GIOVANNI E GIACOMO E MORGAN BERTACCA – IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO


ALDO, GIOVANNI E GIACOMO E MORGAN BERTACCA – IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO

MENU

FILM – SOTTOTITOLI – SELEZIONE SCENE – CONTENUTI SPECIALI (Papere; Scene tagliate) – CREDITI

Durante una retata della polizia locale, l’ambulante Aldo, che al mercato vende senza autorizzazione pitturandosi il volto di nero, si dà alla fuga finendo investito dall’auto del ricco broker Giacomo, condotta in senso vietato dal di lui maggiordomo Giovanni. Decidono di portarlo a casa, dove gli viene proposto un rimborso di mille euro, da ritirare l’indomani, soldi con i quali potrà acquistare un camioncino per la sua bancarella da ambulante… La madre ritiene l’investimento un’altra delle sue trovate, una truffa la promessa dei soldi…

Giacomo, oltre a dilettarsi con il golf, è anche un accanito bibliofilo…
Giovanni, appassionato di arti marziali e cultura giapponese, ha una relazione con la cameriera Dolores. La donna preme affinché si sposino…
Puntuale Aldo si presenta a casa di Giacomo, scoprendo di esser stato ingannato. La somma pattuita cala a settecento euro, ma in cambio di lavori da eseguire e con pagamento previsto l’indomani…
A rovinare l’umore a Giacomo è la notizia di un colpo di stato in Burgundi, sui cui fondi aveva investito tutto il capitale… La sua società viene commissariata, ritrovandosi così in crisi… Giovanni prova a chiedergli il pagamento della liquidazione per potersi sposare con Dolores. Durante il pranzo, Giacomo gli spiega che i soldi sono andati in fumo in Burgundi…
La villa del broker viene messa all’asta dalla banca e deve essere liberata entro poche ore… Aldo arriva proprio mentre stanno per lasciarla, non ricevendo così neanche un centesimo per l’investimento subito…
Giacomo e Giovanni dormono in auto, veicolo che al mattino viene sequestrato. Rimasti senza un posto dove stare, i due si recano nella parrocchia presso la quale Aldo allena un gruppo di bambini immigrati che non segnano e non vincono mai…
Aldo li ospita a casa della madre che li obbliga ad aiutarla con i lavori di sartoria che esegue… La donna rivela a Giacomo che la donna con la quale si stava per sposare il figlio, lo ha abbandonato sull’altare per farsi suora. Da allora lui ha il terrore delle donne e l’odio per le suore…
Giovanni riesce infine a contattare Dolores che, però, gli dà unicamente appuntamento all’aeroporto, dovendo tornare in Venezuela dal figlio. La partenza addolora il maggiordomo, che si arrabbia così con Giacomo…
Ascoltando Aldo parlare in un finto turco, a Giacomo viene in mente di far impersonare all’ambulante il petroliere azero Samir, da presentare all’amica bancaria Asia per l’ottenimento di un prestito…
In attesa dell’incontro, Giacomo è costretto a recarsi dal figlio per il suo compleanno. La moglie gli lascia una settimana per rientrare dei soldi persi, dopodiché chiederà il divorzio…
La mascherata ha successo, in quanto Asia resta affascinata dal misterioso Samir, facendoci sesso, dichiara Aldo… Festeggiano e anche Dolores viene contattata per tornare in Italia…
L’indomani Giacomo scopre che Asia ha revocato il finanziamento, avendo scoperto l’inganno nel vano tentativo di fare sesso con Aldo…
Mentre Aldo e Giacomo litigano, Giovanni si accorge che la madre di Aldo è morta… L’uomo, legatissimo a lei, è addolorato e legge in lacrime la lettera d’addio che lei gli aveva scritto. Giovanni gli resta vicino, convincendo Giacomo a rimanere almeno per un giorno ancora. Il tentativo di rivendere un rarissimo Ungaretti gli frutta solamente quattromila euro con i quali pagare il funerale… Mossa successiva è l’organizzazione del matrimonio di Giovanni con Dolores, evento che si tiene nella villa sequestrata di Giacomo, previa violazione dei sigilli, subito dopo il funerale…
Un anno dopo, Aldo, Giovanni e Giacomo gestiscono la bancarella da sempre sognata, marchio Calcedonia, facendo affari d’oro…

I commenti sono chiusi.